Home » Sessualità Femminile » Chirurgia plastica: il rapporto con il sesso è molto stretto
sbiancamento-anale

Chirurgia plastica: il rapporto con il sesso è molto stretto

Si tratta di una minima percentuale rispetto al totale delle operazioni chirurgiche rivolte al resto del corpo, ma le donne che ricorrono alla chirurgia plastica intima sono in costante aumento.

Spesso ci si rivolge a questo tipo di interventi per liberarsi da qualche problematica psicologica che compromette la serenità con cui si vive ogni rapporto sessuale. Altre volte, la richiesta d’intervento avviene a causa di irritazioni, sfregamenti e difficoltà vere e proprie nei rapporti. In questo senso, con un piccolo aiutino si può davvero superare un ostacolo mentale e/o fisico che farà la differenza.

Ad ogni modo, è sempre raccomandabile ponderare bene tutti i rischi; si tratta, infatti, di parti molto delicate ed un’operazione andata male potrebbe portare a spiacevoli conseguenze sia estetiche che funzionali.

Quali sono le principali operazioni chirurgiche intime?

1. Al primo posto troviamo la labioplastica, che interessa le piccole e, a volte, anche le grandi labbra. Alcune volte l’asimettria o una dimensione sproporzionata è congenita, altre è la conseguenza del parto o semplicemente del tempo. Il problema può essere puramente estetico o “pratico”, per disagi e irritazioni che possono essere alleviati riducendo le dimensioni delle labbra, appunto.

2. Soprattutto negli Stati Uniti, molto di moda è lo sbiancamento dell’area perineale. In realtà, non si tratta di un’operazione di chirurgia plastica definitiva, che viene messa in atto con il peeling chimico il quale, però, deve essere ripetuto ogni anno. Un’alternativa è rappresentata dal laser che, però, può provocare recidive.

3. I ringiovanimenti, vaginale e vulvare, occupano il terzo posto. Il primo, chiamato anche vaginoplastica, è molto diffuso soprattutto tra le donne che hanno partorito e che hanno subito una perdita del tono muscolare sia della parte vaginale posteriore che di quella perineale. L’obiettivo di quest’operazione è un restringimento del canale vaginale, al fine di migliorare il rapporto sessuale. Puramente estetico è, invece, il ringiovanimento vulvare, volto a migliorare l’aspetto dei genitali femminili: tecniche di innesto di grasso, di lipoaspirazione e di liposcultura aiutano la donna a sentire meno il peso dell’età, dandole la possibilità di avere una vita sessuale libera dai pensieri come quando aveva vent’anni.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*