Home » Sessualità di Coppia » Come superare l’inesperienza sessuale
come superare l'inesperienza sessuale

Come superare l’inesperienza sessuale

Partiamo dal presupposto che l’inesperienza sessuale non è negativa, perché c’è molto spazio per apprendere e farlo bene.

Parlando di inesperienza sessuale, non si fa riferimento alla prima volta di lui o di lei o al numero di amanti che si è avuto nella vita. L’inesperienza sessuale può anche riguardare una nuova coppia o due persone che fanno sesso per la prima volta tra loro.

Vediamo di seguito alcuni consigli per superare l’inesperienza sessuale.

Se si è alle prime armi

Il consiglio che vale sempre è leggere e documentarsi. Non bisogna ascoltare il chiacchiericcio che si fa sui Social Network, ma affidarsi a fonti affidabili che possano spiegare bene tecniche e metodi di piacere. Si possono approfondire tutti gli aspetti: sesso orale, preliminari e rapporti sessuali.

Un buon metodo per metabolizzare e far proprie alcune tecniche è quello di conoscere il proprio corpo e sperimentare prima su se stessi.

Quando arriva il momento di mettere in pratica quanto si è letto, però, è bene liberare la mente e lasciare al nostro corpo la possibilità di mettere in pratica tutti i consigli acquisiti.

Una nuova coppia

Se siete una nuova coppia e vi vergognate ad affrontare il tema sesso apertamente, potete farlo nei primi momenti di intimità. Magari iniziando un piccolo gioco erotico stile “gioco della bottiglia” nel quale a vicenda si risponde alle domande più piccanti. Con questo metodo, all’apparenza innocuo, si possono affrontare in maniera rilassata domande che altrimenti potrebbero risultare imbarazzanti e si possono scoprire molti lati nascosti del proprio partner. Le persone sono molto meno disinibite di quello che pensiamo.

Un rapporto occasionale

In questo caso ci sono due possibilità: o andrà bene o andrà male. L’importante è affrontare questa avventura senza dare per scontato che l’altro abbia avuto più amanti di noi o che abbia più esperienza di noi. Il rapporto occasionale serve per liberare se stessi, la propria passione senza essere giudicati.

E se proprio dovesse andare male: consolatevi, è probabile che non vi vedrete più. È per questo che si chiama occasionale.

***

In ogni caso, il segreto è la connessione col proprio corpo. Conoscere se stessi ci aiuta ad acquisire sicurezza e ad essere disinibiti. In questo modo è più semplice chiedere, magari in un momento hot, quello che ci piace. Senza paura di essere giudicati.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*