Home » Sessualità Femminile » Consigli per un orgasmo clitorideo da 10 e lode
Consigli per un orgasmo clitorideo da 10 e lode

Consigli per un orgasmo clitorideo da 10 e lode

Prima di svelare i segreti per raggiungere un orgasmo clitorideo, bisogna conoscere meglio quest’organo, in parte sconosciuto. Sebbene molti crederanno di sapere tutto a riguardo, pochi sono a conoscenza del fatto che il clitoride, come il pene, è un organo erettile, e addirittura contiene moti più nervi del suo corrispondente maschile. In linea di massima, ogni donna può raggiungere l’orgasmo clitorideo anche senza penetrazione: basta che il pube, o un dito o con la lingua, sfiori la parte esterna della vulva per stimolare piacevolmente la donna.

Quando una donna raggiunge l’orgasmo clitorideo, in lei si diffonde un “calore” generale, seguito da piccole contrazioni della durata di qualche secondo. Si tratta, tuttavia, di un organo molto sensibile, e proprio per questo molte donne hanno difficoltà a raggiungere il massimo piacere; dalla stimolazione infatti, provano dolore o fastidio, proprio per l’eccessiva sensibilità del clitoride. Bisogna fare molta attenzione quindi quando si ha a che fare con una donna che non si conosce molto bene a letto; è fondamentale capire fino a che punto spingersi.

Come stimolare il clitoride

L’orgasmo clitorideo è raggiungibile dalla maggior parte delle donne. Per stimolarlo, basta spostare l’estremità esterna (prepuzio) e premere direttamente sul clitoride, muovendosi leggermente. Stimolandolo in questo modo, questo si riempie di sangue e si gonfia.

È fondamentale che il clitoride sia sempre bagnato; è opportuno quindi lubrificarlo con il gel o con la saliva, sempre che la lubrificazione naturale non basti.

Oltre al semplice tocco, si può raggiungere l’orgasmo clitorideo con la penetrazione. Le posizioni migliori? Sicuramente la migliore in assoluto è quella del missionario, perché lo sfregamento del pube rappresenta un “massaggio” continuo dell’organo femminile; ad ogni modo, può andar bene qualsiasi altra posizione. In quest’ultimo caso l’importate è che mentre si penetra, si stimoli contemporaneamente il clitoride anche con le dita.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*