Home » Sessualità di Coppia » È possibile raggiungere l’orgasmo sincronizzato?
È possibile raggiungere l’orgasmo sincronizzato?

È possibile raggiungere l’orgasmo sincronizzato?

L’orgasmo sincronizzato di coppia è qualcosa sicuramente di molto appagante sia da un punto di vista fisico che emotivo; ma sembra molto difficile da raggiungere. Le ultime statistiche rivelano che raggiungere in modo naturale e simultaneo l’orgasmo con il proprio partner sia impossibile per due coppie su tre. Solo un terzo, infatti, ha provato questo turbinio di sensazioni.

Esistono, ad ogni modo, dei metodi che consentono di raggiungere l’orgasmo sincronizzato; il primo passo da fare per arrivare a quest’obiettivo è raggiungere una certa complicità e apertura mentale. Non bisogna avere timore di parlarne e di confrontarsi con il partner.

A piccoli passi verso l’orgasmo sincronizzato

Dopo averne parlato e aver stabilito, in maniera comunque naturale, gli step da seguire, non è così complicato giungere ad un obiettivo così coinvolgente; le regole sono poche e semplici, ma vanno seguite accuratamente.

Non bisogna dimenticare, ad esempio, che il contatto visivo è fondamentale. Anche saper ascoltare l’intensità del respiro dell’altro si rivela molto importante. Inutile parlare, poi, della capacità di toccare e stimolare in modo adeguato le zone erogene del proprio complice.

Durante il rapporto, uno dei due avverte di essere molto vicino al massimo piacere? Deve comunicarlo subito al partner, in modo che rallenti o che si fermi. È questo il momento in cui ci si deve concentrare sul piacere del secondo, per arrivare ad una sorta di equilibrio.

L’uomo, capace di raggiungere l’apice in tre minuti, deve dare la giusta importanza a lei ed ai suoi tempi. La donna, infatti, può necessitare anche di 10 minuti. La stimolazione femminile richiede maggiore dedizione e, in questo senso, può rivelarsi utile anche usare il vibratore o altri sex toys. Quando anche lei è pronta e vicina al piacere, è il momento di lasciarsi andare: se c’è la giusta complicità, l’orgasmo sincronizzato è più vicino di quanto si pensi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*