Home » Sessualità Femminile » Gli esercizi di Kegel: a cosa servono e come eseguirli
esercizi di kegel: tutti i benefici

Gli esercizi di Kegel: a cosa servono e come eseguirli

I Kegels prendono il nome da A. Kegel, il loro ideatore, e sono degli esercizi in grado di rafforzare i muscoli che sostengono utero, uretra, vescica e retto: il così detto pavimento pelvico.

Quali sono i benefici?

Praticando regolarmente i Kegels, andrete incontro a diversi benefici. Prima di tutto ridurrete il rischio di incontinenza urinaria con l’avanzare dell’età. In secondo luogo, i vostri muscoli saranno già allenati e supporteranno al meglio un possibile parto vaginale e preverrete il rischio di emorroidi durante la gravidanza.

Oltre a ciò, gli esercizi di Kegel vi aiuteranno a provare il massimo piacere sessuale, a controllare l’orgasmo e a raggiungerlo più velocemente. Un pavimento pelvico allenato è anche maggiormente predisposto a raggiungere orgasmi multipli. Anche il partner trarrà piacere da questa pratica: provate a contrarre i muscoli vaginali durante la penetrazione e lo vedrete impazzire di piacere.

Come eseguire i Kegels

La prima cosa da fare è individuare i muscoli interessati provando a fermare il flusso dell’urina. Quando ci riuscirete, sarete già a metà del percorso: quella contrazione è il movimento base degli esercizi di Kegel. Se non siete sicure di esserci riuscite, mettetevi in una posizione comoda e riprovate ad eseguire il movimento mentre penetrate la vostra vagina con un dito. Se state contraendo i muscoli giusti, sentirete una piccola stretta attorno al dito.

Ora che sapete quale movimento eseguire, dovete semplicemente svuotare la vescica e stendervi, tenendo le gambe flesse. Eseguite le contrazioni del pavimento pelvico per circa 6-7 secondi e rilassate per lo stesso lasso di tempo. Una volta che avrete preso padronanza dell’esercizio, potete provare a contrarre i muscoli anche fino a 10 secondi e in qualsiasi luogo/posizione. Con 3 serie da 10, per circa 3 volte alla settimana, riuscirete a giovare dei benefici di questi esercizi anche dopo un solo mese e mezzo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*