Home » Sessualità Femminile » Il viagra femminile: la pillola per riaccendere il desiderio
viagra femminile: pro e contro

Il viagra femminile: la pillola per riaccendere il desiderio

Si chiama Addyi ed è la versione femminile della pillola blu; ma, mentre il viagra classico si assume al momento del bisogno ed ha effetto immediato, con il viagra femminile le cose cambiano, ecco come.

Innanzitutto, l’assunzione deve avvenire per un periodo che va dalle 6 alle 8 settimane e l’obiettivo è quello di aumentare il desiderio sessuale della donna; la prestazione vera e propria, quindi, non c’entra. Ciò che conta è provare quell’attrazione che è alla base di qualsiasi rapporto fisico.

Ogni donna, a seconda della propria situazione psico-fisica e della complicità con il partner in un preciso periodo, prova un certo desiderio e piacere all’idea di fare sesso. Si attraversano, però, anche dei periodi in cui tale desiderio cali; ed è proprio lì che si può intervenire per migliorare la situazione. Se lei prova desiderio sessuale, probabilmente si ecciterà e giungerà all’orgasmo, come in una classica reazione a catena.

Il viagra femminile: pro e contro

Partiamo dal presupposto che, da qualunque punto di vista la si guardi, il viagra femminile è a tutti gli effetti un farmaco, che quindi ha degli effetti collaterali e deve essere assunto responsabilmente, tenendo conto della propria specifica situazione. Dall’altro lato, però, si tratta di una vera rivoluzione per la donna.

Nel 1999 l’introduzione del viagra nelle camere da letto ha trasformato la vita di molte coppie; ma si è sempre rimasti dal lato della visione maschile. La pillola blu ha sicuramente appagato entrambi, ma agendo esclusivamente sull’autostima fisica e mentale dell’uomo.

L’introduzione del viagra femminile sancisce, in questo senso, una vera rivoluzione mentale: per la prima volta ci si sofferma anche sulle esigenze della donna. Non potendo agire sull’aspetto pratico (per il quale esistono già altre soluzioni), si interviene su quello mentale che, come è noto, nella donna è fondamentale per giungere ad un rapporto sessuale appagante.

Il punto da considerare, a questo punto, è: vale la pena assumere un farmaco per riaccendere la passione della coppia? Non è, forse, meglio dedicarsi attivamente a sanare la situazione con il dialogo, gli scambi di idee e nuovi giochi erotici?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*