Home » Sessualità Maschile » Kegels maschili: come migliorare le performance sessuali
Kegels maschili: come migliorare le performance sessuali

Kegels maschili: come migliorare le performance sessuali

Kegels maschili mirano al rinforzamento dei muscoli pelvici. Il chirurgo Andrew Siegel ha addirittura pubblicato un DVD sull’argomento: Private Gym. Secondo il Dr. Siegel questi esercizi (che forse dovremmo chiamare Siegles e non Kegels) darebbero i loro risultati nel tempo. Più spesso li farete, migliore sarà la vostra carica e resistenza sessuale.

Fantascienza o realtà?

Per quanto possa sembrarvi assurdo, i risultati di questi esercizi sono stati verificati da dei veri e propri scienziati. In un recente studio, il 75% degli uomini che hanno accettato di fare i Kegels maschili hanno migliorato le proprie funzioni erettili. In Italia ci sono stati esperimenti simili e il 61% degli uomini sottoposti al test è riuscito a curare il problema dell’eiaculazione precoce.

Nonostante ciò, ci teniamo a precisare che questi esercizi non sono miracolosi e non miglioreranno le performance sessuali di chiunque. Le cause di eiaculazione precoce e disfunzione erettile possono essere tante. Tuttavia, che abbiate o no un problema simile, trarrete sicuramente qualche giovamento da questi esercizi. E se non avete nessun problema, la vostra carica sessuale ne uscirà rinforzata e rinvigorita.

Come eseguire i Kegels maschili

Gli esercizi maschili per rinforzare i muscoli pelvici sono molto simili a quelli femminili e la prima parte consiste nel provare a bloccare il flusso dell’urina durante la minzione. Quest’operazione va ripetuta finché il cervello non ricorderà con esattezza quali muscoli interessare nella contrazione.

Una volta che avrete pieno controllo dei vostri muscoli pelvici, dovrete mettervi comodi, magari sdraiati sul letto o sul divano ed eseguire 30 contrazioni da 2 secondi, ricordandovi di rilassare la parte tra una contrazione e l’altra. È consigliabile ripetere l’esercizio per 3 volte (3 serie da 30) con riposi da un minuto tra ogni serie, per almeno 3 giorni a settimana. Vi accorgerete dei risultati positivi entro la fine di un solo mese.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*