Home » Sessualità Femminile » La carta d’identità del toyboy e perché giovane è meglio

La carta d’identità del toyboy e perché giovane è meglio

Aumentano le cougar e con esse il fenomeno dei toy boy. Di seguito te lo presentiamo nei minimi dettagli.

Cos’è un Toy Boy -Definizione

Si definiscono Toy Boy i ragazzi che stanno con donne parecchio più grandi di loro e che rappresentano un trofeo da mostrare alle proprie amiche. Le donne che preferiscono i Toy Boy sono quelle sopra ai 40, indipendenti economicamente che, in fuga dalle relazioni classiche, cercano ragazzi giovani che le soddisfi sessualmente.

Cos’è un Toy Boy –Carta d’identità

Età: fino a 27 anni.

Livello di intelligenza: va bene sia testa d’uovo che Cervellone.

Livello di bellezza: Alto, prestante e molto bello (almeno per gli occhi di chi guarda).

Origini: questo fenomeno nasce in Giappone, in occidente sono stati “lanciati” da star del calibro di Jennifer Lopez, Mariah Carrey, Kate Winslet, Eva Longoria etc.

Potere economico e sociale: scarso, quasi inesistente.

Perché una donna dovrebbe scegliere un toy boy

  • Un Toy Boy è giovane, passionale e desidera ardentemente la donna con cui esce. Una cura per il corpo e per l’ego
  • Sicuramente, questo giovane è un tipo sicuro di sé stesso e sa quello che vuole e come ottenerlo, e questo per una donna (annoiata) è molto erotico.
  • Il Toy Boy è giovane e avrà sempre voglia di sesso, ovviamente ci sono eccezioni, ma in generale la sua libido è un ventaglio di possibilità per una donna.
  • La donna che ama divertirsi, fare sesso ed è sicura di sé stessa, lo sceglie anche se non ha più 25 anni e deve alzarsi presto al mattino, per una botta di… vita (sempre a pensar male!).
  • Un toy boy è impulsivo, curioso, creativo. Il tipo di uomo che non ha paura di provare cose nuove. In questo senso, la sua compagnia può ringiovanire una donna. Specialmente se lei sta uscendo da una relazione uccisa dalla routine.

Non è tutt’oro quel che luccica

Una relazione del genere potrebbe presentare dei problemi, soprattutto se la donna che vuole il toy boy ha un figlio poco più piccolo del ragazzo che ha scelto per le sue avventure sessuali. E cosa dire se invece di un figlio, la donna ha una figlia? Per non parlare delle critiche che la coppia potrebbe ricevere dalla società e, soprattutto, dalle rispettive famiglie.

È vero ogni dubbio può essere un ostacolo, ma chissà, vale comunque la pena provare. Si vive una volta sola e se c’è qualche contro, senza dubbio i pro sono di più!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*