Home » Sessualità Femminile » L’amante seriale, un uomo irrealisticamente perfetto

L’amante seriale, un uomo irrealisticamente perfetto

La donna cade facilmente ai piedi di un uomo che ci sa fare; a parte qualche rara e fortunata eccezione, l’uomo che conosce le sue doti di conquista riesce a far credere alla sua preda di essere l’uomo perfetto, pieno di attenzioni, romanticherie e regali per la sua donna.

Ma la realtà è diversa, è molto diversa. Trovare un uomo effettivamente così è molto più difficile e, spesso, chi si impegna così tanto per indossare questa maschera, è semplicemente a caccia di donne per allungare l’elenco delle sue conquiste. È lui l’amante seriale, quello da evitare se non si vuole soffrire inutilmente.

Come riconoscere un amante seriale

Inizia sempre così: ci si conosce per caso e, nei giorni seguenti, lui scrive messaggi, pubblica stati romantici su Facebook e Twitter, addirittura fa qualche telefonata, quel tanto che basta per risultare simpatico, intelligente, presente ma non assillante. Eccolo, è lui! Vittima del suo narcisismo e della sua vanità, ha bisogno di una donna da conquistare per trovare la conferma che cercava; ma non bisogna illudersi, perché, non appena avrà raggiunto il suo scopo, sparirà. E lo farà senza trovare scuse o inventarsi strani impegni; sparirà, finché l’altra parte non se ne farà una ragione e abbandonerà il campo, a testa bassa.

L’amante seriale si comporta come tutti gli altri della sua categoria; l’obiettivo della fase iniziale è quello di far credere alla donna di essere unica, con complimenti e frecciatine che portano lei a camminare tre metri da terra, con la convinzione che il principe azzurro esiste. No!, o forse sì, ma di certo non è lui, che non ha un lavoro stabile, una casa propria da autogestire, una compagnia di amici a cui presentare le sua lei; non è lui, che in realtà è solo un eterno adolescente, con il dono della chiacchiera e della capacità di uscire sempre vincente da qualsiasi situazione. Ebbene, quest’uomo la saprà anche raccontare e non sentirsi mai in imbarazzo, ma alla fine ciò che conta realmente sono i fatti!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*