Home » Cose Sexy » Le bufale del sesso: smettiamo di crederci!
Le bufale del sesso: smettiamo di crederci!

Le bufale del sesso: smettiamo di crederci!

Molte persone associano al sesso alcune convinzioni che si protraggono di voce in voce, ma che di vero hanno ben poco. E, come in moltissime altre situazioni, si diffondono dei falsi miti: le bufale del sesso. Dal modo di evitare una gravidanza indesiderata alle varie fasi di un rapporto sessuali, i falsi miti sono davvero molti: alla base c’è una scarsa conoscenza di ciò che avviene sotto le lenzuola, sia a livello psicologico che a livello fisico. Ecco le convinzioni sbagliate.

Bufale del sesso: sfatiamo alcuni miti

Iniziamo dalla collocazione della vagina, erroneamente posta da alcuni dentro l’utero o in altri spazi non ben definiti; in realtà si tratta di un canale che si trova tra l’utero e i genitali esterni. Ecco dove va a finire l’assorbente interno!

La seconda delle bufale del sesso riguarda sempre le donne; in particolare, parliamo di gravidanza e di ciclo mestruale. È possibile rimanere incinta proprio in quei giorni? A differenza di quanto si creda, sì, il “rischio” gravidanza è sempre attivo. Questo si spiega con il fatto che l’ovulazione possa avvenire (anche se raramente) in contemporanea con le mestruazioni.

Chi volesse evitare una gravidanza indesiderata deve affidarsi ai contraccettivi riconosciuti dalla scienza. Quindi, no al coito interrotto o al bagno caldo post sesso; il primo, come sappiamo, si basa sulla legge dei grandi numeri, ma nulla è certo. Potrebbe capitare, ad esempio, che durante la fase di eccitazione vengano rilasciate minime quantità di sperma con spermatozoi che potrebbero entrare in contatto con i genitali femminili; inoltre, l’impossibilità di lasciarsi completamente andare all’orgasmo non è così piacevole. Anche i bagni caldi post sesso, così come i lavaggi con l’aceto, sono inutili al fine di evitare una gravidanza indesiderata.

L’ultima delle bufale del sesso di oggi, infine, vi farà sorridere: la dimensione del piede, della mano o del naso, non corrisponde a quella del pene, quindi basta confrontare le varie lunghezze con quelle degli amici!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*