Home » Sessualità Maschile » Le migliori posizioni per un pene piccolo

Le migliori posizioni per un pene piccolo

Sebbene sia la cosa più naturale del mondo, a volte il sesso può risultare imbarazzante. Se il tuo pene è piccolo questo non significa che non puoi avere un’incredibile e appagante vita sessuale.

Si dice che la dimensione sia importante, ma in questo caso è la qualità che conta e non la quantità: in questo articolo saranno elencate alcune posizioni da adottare per arrivare al massimo del piacere anche con un pene piccolo.

Colpisci i suoi punti del piacere

Prima di entrare nel merito delle dimensioni del pene è importante ricordarsi del fatto che la donna può avere due tipi di orgasmo, quello della clitoride e quello del punto G. Quest’ultimo è posizionato pochi cm all’interno della vagina. Quindi non c’è bisogno di un pene grande per raggiungerlo.

Le posizioni seguenti sono consigliate per un uso ottimale del “pacco” di cui sei dotato.

Missionario modificato

Con questa posizione è molto semplice stimolare la clitoride con la base del tuo pene e le dimensioni non saranno un problema . Posizionati sopra di lei, in modo che le pelvi si tocchino. Scostati di qualche centimetro prima di penetrarla e dalle modo di portare le gambe al petto. Poi comincia a muoverti su e giù, anziché dentro e fuori. Per una penetrazione più profonda, si può posizionare un cuscino (o due) sotto la donna, per tenere sollevato il sedere.

Varianti della pecorina

La posizione della pecorina, di per sé, garantisce una penetrazione profonda. Ma  per risultati da urlo è meglio usare una sua variante e cioè le gambe di lei  devono stare tra le tue gambe. Così la vagina sarà più stretta e tutti e due potrete godere di più. Inoltre in questa posizione hai le mani libere per poter toccare tutto quello che vuoi.

La donna può anche posizionarsi sdraiata sulla pancia, con le gambe strette. Entrando da dietro devi muoverti verso l’alto. Ti ringrazierà.

Lei sopra

Un’altra posizione da provare è la donna sopra. Essere sopra le garantisce la perfetta quantità di pressione sulla sua clitoride e permette il controllo di una penetrazione profonda e anche l’angolo di penetrazione. Rende anche più semplice per lei muoversi in un modo in cui può gestire il proprio piacere. Questo dà la possibilità al tuo pene di avere facile accesso al suo punto G.

Rotea e rotea

Qualsiasi posizione scegli ricordati che “dentro e fuori” non è il giusto movimento per il piacere. Prova ad usare un movimento rotatorio con i fianchi. Questo movimento massimizzerà il tuo equipaggiamento e riuscirai ad arrivare a tutte le sue zone erogene.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*