Home » Sessualità Maschile » Non sottovalutare i capezzoli: le tecniche per stimolarli
come stimolare le tette

Non sottovalutare i capezzoli: le tecniche per stimolarli

I seni sono la zona erogena della donna più conosciuta, ma allo stesso tempo sono una delle zone più sensibili e delicate del corpo femminile. In esso sono presenti molte terminazioni nervose, per questo prima di cominciare la stimolazione è importante sapere che bisogna usare delicatezza durante la manipolazione.

Una stimolazione fatta ad hoc di seno e capezzoli rende più lubrificata anche la vagina, aumentando il livello di eccitazione. Alcune donne raggiungono l’orgasmo anche solo con la loro manipolazione e stimolazione, quindi per trasformarti nell’amante perfetto devi imparare le tecniche per stimolarli al meglio.

Alcune tecniche per la stimolazione dei capezzoli

  • Alito caldo: non toccare i capezzoli, ma esala il tuo alito caldo sopra essi;
  • Lingua a mulinello: con la punta della lingua, fai piccoli cerchi intorno all’areola dei suoi capezzoli;
  • Lingua tremante: con la punta della lingua dai dei piccoli tocchi verso l’alto e verso il basso sul capezzolo. Ma non farlo per troppo tempo, potresti annoiarla;
  • Il mulinello umido: la lingua traccerà dei cerchi sul capezzolo, ma in questo caso la bocca avrà più contatto in quanto potrai succhiare i capezzoli in modo molto delicato. Per provare a mordicchiare senza farle male, prova con un acino di uva: devi morderlo senza rovinare la pellicina intorno, è molto simile al morso che devi dare al capezzolo per provocare piacere;
  • Mani dolci: il seno può essere stimolato anche con le dita. Colloca il pollice sulla punta del capezzolo e fai dei cerchi intorno all’areola. Aiutati con una crema o olio per il corpo, renderà movimenti più piacevoli. Non  stimolare con troppa forza i capezzoli, perché oltre ad essere doloroso fa diminuire l’eccitazione e la lubrificazione vaginale.

Consigli per una stimolazione originale

  • Mettiti del ghiaccio o del gelato in bocca e stimola il capezzolo, alterna la sensazione fredda a quella calda bevendo qualcosa di caldo (come ad esempio cioccolato caldo, tè, ETC). I cambi di temperatura sensibilizzano le terminazioni nervose e rilassano le ghiandole mammarie;
  • Succhiali con la bocca, prima piano poi più intensamente e stringilo con le labbra e poi soffia molto delicatamente. Succhiare i capezzoli attiva le ghiandole e libera degli ormoni che incidono direttamente sui genitali. Se le succhi i capezzoli arriverà più velocemente all’orgasmo;
  • Se volete provare qualcosa di nuovo, comprate un sex toy adatto a questa parte del corpo. In commercio ne esistono molti.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*